Home Notizie
FacebookLinkedin

Area riservata



Ultime notizie
Le furbette della generazione T9 PDF Stampa E-mail
Martedì 04 Gennaio 2011 17:08

t901g(LA STAMPA) - MILANO, 4 GEN - T9 ovvero l’applicazione per scrivere sms alla velocità della luce. Ma anche il software che ha creato un nuovo modo di comunicare e una grammatica fatta di abbreviazioni, sigle e emoticons. Di questa generazione la prima cosa che colpisce, sostiene Stefania Andreoli, psicologa e presidentessa dell’associazione Onlus Alice, specializzata in problemi dell’adolescenza, «è il linguaggio. Usano espressioni adulte tipo “quella lì se le fa tutte” e vanno in quinta elementare. I riti di passaggio non ci sono più».

«I genitori», prosegue Andreoli, «hanno elaborato un’idea di paternità e maternità basata sull’assenza di conflitti. Niente di più sbagliato. I no aiutano a strutturare la personalità. Invece questi figli pretendono comprensione da tutti, ovunque, e quando non la ottengono entrano in crisi».

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.111213Succ.Fine»

Pagina 13 di 13




Licenza Creative Commons
Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia.